2 GENNAIO 2018

KERMESSE CULTURALE SU ASTRONOMIA E MUSICA

Domenica 7 gennaio 2018 presso il Castello Ursino di Catania avrà luogo un incontro culturale, con il patrocinio dell’Accademia Teutonica Enrico VI di Hohenstaufen, durante il quale il dott. Andrea Orlando famOT, Presidente dell’Istituto di Archeoastronomia Siciliana, presenterà in anteprima l’astrolabio di fattura fiamminga (1566) da lui ritrovato nei magazzini del maniero svevo durante un’esplorazione effettuata nell’autunno 2014.

L’aver ritrovato questo oggetto nei magazzini del Castello Ursino apre nuovi ed interessanti scenari di ricerca storica e scientifica.

L’"astrolabio catanese” è uno degli strumenti costruiti da Gualterus Arsenius, il più grande costruttore di astrolabi del Rinascimento che visse e lavorò a Lovanio, nelle Fiandre, nipote del matematico e cosmografo Gemma Frisius (1508-1555), attivo fino al 1579. Realizzò oggetti di bellissima fattura e di elevata precisione come sfere armillari, astrolabi, annuli astronomici e orologi solari, le cui forme mostrano l'influenza di Gemma Frisius e di Gerardo Mercatore (1512-1594).

 

 

La consultazione del sito dell'Ordine Teutonico Sicilia prevede l'utilizzo di cookie. La prosecuzione della navigazione si intende come implicita accettazione di tale condizione.