18 aprile 2017

MESSAGGIO DI PASQUA

DEL COMMENDATORE DI SANTA

MARIA DEGLI ALEMANNI - SICILIA

Cari fratelli e sorelle,

come ormai consuetudine mi rivolgo a Voi, durante la prima settimana di Pasqua, per annunciare, con gioia e cristiana letizia, che Cristo è risorto per quanti desiderano seguirLo, dopo essere stato preceduto, qualche giorno fa ed in spirito di reale ecumenismo, dal messaggio pasquale del Vescovo luterano Göran Beijer, accademico onorario della nostra Accademia Enrico VI di Hohenstaufen, in questo anno in cui si ricordano i 500 anni della Riforma.

Spesso nella storia della umanità, ed in questo periodo in particolare, abbiamo visto trionfare le tenebre della morte, dell’ingiustizia, dell’odio al posto della luce della Resurrezione; il disprezzo per la diversa origine razziale, le diverse concezioni e opinioni, politiche, religiose, sociali hanno spesso governato le coscienze degli uomini.

Mai come in questi giorni, poi, nell’ultimo secolo, i cristiani, in particolare, ad ogni latitudine, sono stati fatti oggetto di odio e persecuzione, testimoniando con il martirio la loro fede nel Cristo e nella Sua Parola.

In questo signoreggiare delle forze delle tenebre, la Chiesa risponde con la grazia e la forza del Cristo Risorto.

Rinnovo l’invito, pertanto, a Voi tutti, a seguire, secondo lo specifico carisma teutonico, Cristo in tutte le sue opere, a testimoniare con le opere la nostra fede, a proclamare “usque ad sanguinem”, secondo lo spirito cavalleresco che contraddistingue la nostra storia, a coloro che ignorano la risurrezione di Cristo, che per mezzo di essa è stata eliminata la morte e, quindi, anche loro possono prendere parte alla sua risurrezione, credendo nella Sua Parola.

Christus resurrexit! Alleluja!

Pino Zingale famOT Commendatore di Santa Maria degli Alemanni – Sicilia

 

 

La consultazione del sito dell'Ordine Teutonico Sicilia prevede l'utilizzo di cookie. La prosecuzione della navigazione si intende come implicita accettazione di tale condizione.