12 dicembre 2011

S.A.R. DUARTE PIO DI BRAGANÇA

XXIV DUCA DI BRAGANÇA

NOMINATO ACCADEMICO D’ONORE

DELL’ACCADEMIA TEUTONICA

“ENRICO VI DI HOHENSTAUFEN”

Duarte Pio di Bragança è nato a Berna il 15 maggio 1945, figlio primogenito maschio di Duarte Nuno di Braganza e di Maria Francisca di Orléans-Braganza. Fu battezzato presso l’ambasciata del Portogallo e padrini furono il papa Pio XII e la regina Amelia del Portogallo, madre di Manuele II del Portogallo, l'ultimo re del Portogallo.

Il 27 maggio 1950 l'Assemblea Nazionale abrogò le leggi d'esilio del 19 dicembre 1834 e del 15 ottobre 1910 e l'anno successivo visitò il Portogallo per la prima volta accompagnando sua zia l'Infanta Filippa. Nel 1952 si trasferì permanentemente in Portogallo con i suoi genitori e fratelli.

Dal 1957 al 1959 fu iscritto al Colégio Nuno Álvares a Santo Tirso, nel 1960 entrò nell'Accademia Militare di Lisbona. Si iscrisse all'Instituto Superior de Agronomia (ora parte dell'Technical University di Lisbona) dove si è laureato in scienze agricole.

Ha frequentato l'Accademia militare di Lisbona, e si è laureato in agraria all'"Istituto de Agronomia" della Universidade tècnica de Lisboa e si è specializzato all'"Institute for Development" dell'Università di Ginevra in Svizzera.

Duarte è stato un importante sostenitore dell'indipendenza di Timor Est, ex colonia portoghese occupata con forza dall'Indonesia nel 1975. Ancora prima che i leader politici mondiali considerassero Timor un'emergenza, Duarte Pio organizzò parecchie campagne nazionali ed internazionali a nome di Timor Est, tra cui Timor 87 Vamos Ajudar e Lusitânia Expresso nel 1992. Duarte Pio nel 1997 suggerì al vice presidente indonesiano Jusuf Habibie un referendum sull'indipendenza di Timor Est: nel 1999, dopo che Habibie stesso divenisse presidente dell'Indonesia, un referendum sancì l'indipendenza del paese.

Il 13 maggio 1995 ha  sposato Isabel de Herédia, una donna d'affari portoghese. La cerimonia fu celebrata nel Monastero dos Jerónimos a Lisbona dal Cardinale António Ribeiro, Patriarca di Lisbona. Erano presenti le principali personalità politiche portoghesi, tra cui il presidente della Repubblica Mário Soares, il presidente dell'Assemblea nazionale ed il Primo Ministro Aníbal Cavaco Silva. Inoltre erano presenti molti esponenti delle Case Reali, regnanti e non, europee, che riconoscono Duarte Pio come legittimo pretendente al trono. Dall'unione con Isabel de Herédia sono nati Alfonso (1996), Maria Francesca (1997) e Dionigi.

Duarte Pio porta i titoli di Sua Altezza Reale, Serenissimo Signore, Duca di Braganza, di Guimarães e di Barcelos, Marchese di Vila Viçosa, Conte di Arraiolos, di Ourém, di Barcelos, di Faria, di Neivae di Guimarães, Sovrano del Reale Ordine di Santa Isabella e Gran Maestro dell'Ordine dell'Immacolata Concezione di Vila Viçosa.

E’ insignito di numerose onorificenze, tra cui quelle di Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata, Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, Cavaliere dell' Ordine del Toson d'Oro (ramo Austriaco), Cavaliere di Collare dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Principe Danilo I, Gran Cordone dell'Ordine del Dragone di Annam, Cavaliere dell'Insigne Real Ordine di San Gennaro e Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.

 

 

7 dicembre 2011

CERIMONIA DI PRESENTAZIONE DELL’ACCADEMIA TEUTONICA

ENRICO VI DI HOHENSTAUFEN

ED INVESTITURA DEI FAMILIARI DELLA COMMENDA DI SICILIA

Avranno luogo a Cefalù, i prossimi 10 ed 11 dicembre, le cerimonie di presentazione dell’Accademia Teutonica “Enrico VI di Hohenstaufen” e consegna dei diplomi accademici e di investitura dei nuovi Familiari Teutonici nella Commenda Santa Maria degli Alemanni di Sicilia.

Nel corso della cerimonia accademica sarà tenuta una lectio magistralis, con proiezione di diapositive, del Prof. Arch. Maria D’Amico su “I segni dei Cavalieri Teutonici in Terra di Sicilia”, nel corso della quale saranno illustrate recenti scoperte sulla presenza in Sicilia dei Cavalieri nei secoli scorsi

L'investitura dei nuovi Familiari avrà luogo nella Cattedrale nel corso di un solenne Pontificale presieduto dal Gran Maestro.

I canti saranno eseguiti dal Coro dell’Associazione Filarmonica Santa Cecilia di Agrigento, diretto dal Maestro Alfonso Lo Presti.

 

 

6 dicembre 2011

ALFONSO DE CEBALLOS-ESCALERA Y GILA

MARCHESE DE LA FLORESTA E VISCONTE DE AYALA

NOMINATO ACCADEMICO ORDINARIO

DELL’ACCADEMIA TEUTONICA

“ENRICO VI DI HOHENSTAUFEN”

 

Alfonso de Ceballos-Escalera y Gila è nato il 4 marzo del 1957 a Madrid. Appartiene ad una famiglia nobile, perché suo padre era Antonio de Ceballos-Escalera, VII Visconte de Ayala, e sua madre Maria Elena Gonzalez Arrizabalaga Gila. E’ sposato ed ha 4 figli.

Ha conseguito un dottorato in Giurisprudenza presso l'Universidad Complutense de Madrid; ha conseguito il dottorato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso la Universidade pubblico do Minho (Portogallo); Dottore di Ricerca in Storia Medievale e Moderna della UNED, è laureato in Scienze nautiche. E’ Ufficiale del Corpo della Marina Militare e Capitano della Marina Mercantile.

Professore presso il Dipartimento di Criminologia presso l'Università di Camilo José Cela (Madrid), Professore Ordinario di Geopolitica presso l'Università Lisbona Technical Center e professore di nazionale superiore di Studi per la Difesa (CESEDEN), l'Istituto spagnolo di studi strategici dal Naval War College e l'Accademia Navale.

Membro della Accademia Italiana della Marina, e l'Academia de Marinha de Portugal, membro di merito dall'Associazione dei Laureati in Alti Studi per la Difesa Nazionale (ADALEDE- CESEDEN), membro onorario della Fondazione di Ricerca per lo studio del terrorismo (Londra).

Specializzata in ambiente marittimo è un professore-direttore della Cattedra del Mare presso il Universidad Camilo José Cela (Madrid) e presso la Reale Accademia di Spagna ha presieduto la commissione per l'ambiente e le forze armate in CESEDEN , es ha diretto la Gazzetta di Fondazioni e Mecenzago.

Appassionato di studi istituzionali e Storia Araldica, è Cronista di armi di Castiglia e Leon, presidente della Federazione Spagnola di Genealogia, Araldica e Scienze storiche, ex professore presso l'Università di Valladolid, per l'Accademia Reale di Storia e Giurisprudenza e Legislazione, e Saragozza, Toledo, Mallorca, Cantabria, Burgos e Avila, Rettore dell'Accademia Melitense, Presidente della Académie d'Histoire Espagnole belgo-ed editore del Journal of storiografia Ayala.

È autore di 34 libri e 244 articoli e articoli, tutti i numeri pubblicati relativi a Relazioni Internazionali, Geopolitica, Storia e Diritto.

È decorato con numerose onorificenze, tra le quali l'Ordine Reale e Distinto di Carlo III, l'Ordine di Isabella la Cattolica, l’Ordine al Merito Civile, l’Ordine di S. Raimondo di Peñafort, e le croci della Ordine al Merito Militare, Navale Merito (due) e Merito di polizia. È Cavaliere della Legione d'Onore (Francia). E’ stato insignito di tre medaglie NATO, due ONU e tre della Croce Rossa Internazionale.

 

 

5 dicembre 2011

S. E. REV.MA MONS. MICHELE PENNISI

VESCOVO DI PIAZZA ARMERINA

NOMINATO ACCADEMICO ORDINARIO

DELL’ACCADEMIA TEUTONICA

“ENRICO VI DI HOHENSTAUFEN”

 

 

Mons. Michele Pennisi è nato a Licodia Eubea il 23 novembre 1946.

Dopo gli studi per la preparazione al sacerdozio, viene ordinato sacerdote il 9 settembre 1972 da mons. Carmelo Canzonieri. Dal 1985 al 1992 ha ricoperto la carica di rettore del Seminario vescovile di Caltagirone

Dal 1997 al 2002 è stato Rettore dell'Almo Collegio Capranica.

Papa Giovanni Paolo II lo ha nominato vescovo di Piazza Armerina il 12 aprile 2002, venendo consacrato nella Basilica-Cattedrale di Piazza Armerina il 3 luglio 2002.

Attualmente è presidente della Associazione Bibliotecari Ecclesiastici Italiani.

Dal 2009 è membro, come “familiare”, dell’Ordine Teutonico.

Nella Conferenza Episcopale Italiana è membro della Commissione episcopale per l'educazione cattolica, la scuola e l'università.

Nella Conferenza Episcopale Siciliana è delegato per la Dottrina della Fede e la Catechesi.

Presidente comitato scientifico dell'Istituto di Sociologia "L. Sturzo" di Caltagirone.

 

 

2 dicembre 2011

DR. DON FRANCISCO M. DE LAS HERAS Y BORRERO

NOMINATO ACCADEMICO ORDINARIO

DELL’ACCADEMIA TEUTONICA

“ENRICO VI DI HOHENSTAUFEN”

 

 

Dr. Don Francisco M. de las Heras y Borrero è Presidente della Deputazione della Casa Troncal de los Doce Linajes de Soria, una delle più antiche e prestigiose corporazioni nobiliari spagnole, le cui origini risalgono al XIII secolo.

Diplomatico del Servizio Affari Esteri dell’Unione Europea, è, tra l’altro, Cavaliere dell’Ordine del Santo Sepolcro di Gerusalemme, dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio, Infanzón de Illescas e Caballero Divisero del Solar de Tejada.

E’ membro di molte Accademie di genealogia ed araldica, ricercatore ed autore di importanti articoli e monografie su tematiche nobiliari, storiche e degli Ordini equestri.

Il nuovo accademico è stato anche ammesso come novizio tra i Familiari dell'Ordine Teutonico. 

 

 
<< Start < Prev 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 Next > End >>

La consultazione del sito dell'Ordine Teutonico Sicilia prevede l'utilizzo di cookie. La prosecuzione della navigazione si intende come implicita accettazione di tale condizione.