6 FEBBRAIO 2018

SOLENNITA’ DI NOSTRA SIGNORA DELLA CASA TEUTONICA

IN GERUSALEMME

827° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELL’ORDINE

L'Ordine Teutonico (Ordo Fratrum Domus Hospitalis Sanctae Mariae Teutonicorum in Jerusalem o Ordo teutonicus; in tedesco Deutscher Orden) celebra oggi la solennità della propria Patrona e gli 827 anni dalla propria fondazione.

La data del 6 febbraio è quella in cui all'Ordine venne concessa l'approvazione e la protezione papale dal Sommo Pontefice Clemente III con la Bolla “Quotiens postulatur”, alla quale avrebbe fatto seguito, da lì a poco, il 19 febbraio 1198, la Bolla “Sacrosanta Romana, da parte di Papa Innocenzo III, con l’approvazione come Ordine Monastico-Cavalleresco, assoggettandolo alla regola degli Ospedalieri di San Giovanni per quello che concerneva l'attività caritativa ed ospedaliera, mentre avrebbe seguito la regola dei Templari per quello che concerneva l'attività militare.

L’Ordine, dalla sua fondazione, è stato governato da una serie ininterrotta di 65 Gran Maestri, a partire dal Fra’ Heinrich Walpot von Bassenheim, dopo che Fra’ Gerhard era stato nominato “Priore dell'Ospedale dei tedeschi di Acri” nel 1191 e gli era succeduto, nel 1193, Fra’ Heinrich il quale, fino al 1194, mantenne il titolo di Priore e dal 1196 assunse quello di Precettore, divenendo, poi, dal 1198, il primo Gran Maestro dell’Ordine, nominato da Federico di Svevia nel nome del Papa e dell'Imperatore.

 

 

5 FEBBRAIO 2018

CONVERSAZIONE SULLA PROVOCAZIONE

DEL LOGOS CRISTIANO

Si svolgerà presso la Sala Conferenze del Credito Siciliano di Acireale, il prossimo 15 febbraio 2018 alle ore 18.00, una conversazione sul tema “La provocazione del logos cristiano: il discorso di Ratisbona di Benedetto XVI e le sfide interculturali”, alla presenza di Mons. Antonino Raspanti famOT, Vescovo di Acireale ed Assistente Spirituale della Commenda di Santa Venera al pozzo.

 

 

15 GENNAIO 2018

S.A.R. IL GRAN DUCA GEORG FRIEDRICH BORWIN

CAPO DELLA CASA GRANDUCALE

DI MECKLENBURG-STRELITZ

ACCADEMICO ONORARIO

Georg Borwin Friedrich Franz Karl Stephan Konrad Hubertus Maria è nato il 10 giugno 1956 ed è stato a capo della Casa di Meclemburgo-Strelitz dal 1996 e della casa del Meclemburgo dal 2001. La morte dell'ultimo membro maschio della Casa di Meclemburgo-Schwerin il 31 luglio 2001 ha reso Strelitz l'unica linea rimanente della casa del Meclemburgo, che governò nel Meclemburgo fino al 1918.

Borwin, i suoi figli e il suo zio paterno sono gli unici sopravvissuti della discendenza maschile medievale della dinastia principesca medievale discesi da Niklot degli Obotriti, che ha incluso il re Alberto di Svezia.

Il duca Borwin di Meclemburgo è nato a Friburgo in Brisgovia, discendente agnatico del Granduca Georg di Meclemburgo-Strelitz e attraverso sua madre discendente del re Federico Augusto III di Sassonia e dell'imperatore Francesco Giuseppe I d'Austria.

Il duca Borwin successe come capo della Casa di Meclemburgo-Strelitz dopo la morte del padre, il 26 gennaio 1996. Con la morte del granduca ereditario Friedrich Franz il 31 luglio 2001, la casa di Meclemburgo-Schwerin si è estinta nel linea maschile che lascia il Meclemburgo-Strelitz come unico ramo superstite della grande casa ducale.

Il duca Borwin è il patrono e protettore dell'Ordine del Grifone che è stato ripreso nel settembre 1984. L'Ordine è stato fondato dal Granduca Francesco III di Meclemburgo-Schwerin il 15 settembre 1884.

Ha sposato Alice Wagner il 19 luglio 1986 ed ha tre figli.

 

 

8 GENNAIO 2018

S.A.R. & I. GEORG FRIEDRICH FERDINAND HOHENZOLLERN

PRINZ VON PREUßEN E CAPO DELLA CASA IMPERIALE E

REALE DI HOHENZOLLERN

ACCADEMICO ONORARIO

Georg Friedrich Ferdinand Prinz von Preußen è nato a Brema il 10 giugno 1976, membro del casato degli Hohenzollern, è l'attuale pretendente agli aboliti troni prussiano e tedesco. E’ l'unico figlio maschio del principe Luigi Ferdinando di Prussia e di sua moglie, la contessa Donata di Castell-Rüdenhausen.

Per i primi anni di vita studiò a Brema per poi completare la sua educazione al Glenalmond College vicino Perth, Scozia, dove si diplomò. Dopo aver passato due anni nell'esercito tedesco iniziò a studiare economia all'Università di Friburgo.

Il nonno Luigi Ferdinando aveva sette figli (di cui tre femmine non eleggibili al trono per via della legge salica). Il figlio primogenito Federico Guglielmo rinunciò ai suoi diritti nel 1967 per questioni personali, l'anno precedente anche Michele, il secondogenito, aveva rinunciato ai diritti ereditari. Pertanto la successione spettava al terzo figlio anch'egli di nome Luigi Ferdinando, questi però era deceduto nel 1977 lasciando come erede proprio Giorgio Federico che alla morte del nonno nel 1994 poté ascendere al ruolo di capo della casata degli Hohenzollern e di pretendente al trono tedesco e prussiano.

Il 20 agosto 2011 Giorgio Federico si è sposato con la principessa Sofia di Isenburg ed il 20 gennaio 2013 è nato il principe Carlo Federico Francesco Alessandro di Prussia.

 

 

2 GENNAIO 2018

KERMESSE CULTURALE SU ASTRONOMIA E MUSICA

Domenica 7 gennaio 2018 presso il Castello Ursino di Catania avrà luogo un incontro culturale, con il patrocinio dell’Accademia Teutonica Enrico VI di Hohenstaufen, durante il quale il dott. Andrea Orlando famOT, Presidente dell’Istituto di Archeoastronomia Siciliana, presenterà in anteprima l’astrolabio di fattura fiamminga (1566) da lui ritrovato nei magazzini del maniero svevo durante un’esplorazione effettuata nell’autunno 2014.

L’aver ritrovato questo oggetto nei magazzini del Castello Ursino apre nuovi ed interessanti scenari di ricerca storica e scientifica.

L’"astrolabio catanese” è uno degli strumenti costruiti da Gualterus Arsenius, il più grande costruttore di astrolabi del Rinascimento che visse e lavorò a Lovanio, nelle Fiandre, nipote del matematico e cosmografo Gemma Frisius (1508-1555), attivo fino al 1579. Realizzò oggetti di bellissima fattura e di elevata precisione come sfere armillari, astrolabi, annuli astronomici e orologi solari, le cui forme mostrano l'influenza di Gemma Frisius e di Gerardo Mercatore (1512-1594).

 

 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Privacy Policy

La consultazione del sito dell'Ordine Teutonico Sicilia prevede l'utilizzo di cookie. La prosecuzione della navigazione si intende come implicita accettazione di tale condizione.